Il risparmio energetico degli iPhone anche sui MacBook? La proposta dello sviluppatore

Il risparmio energetico degli iPhone anche sui MacBook? La proposta dello sviluppatore

iOS ha una funzione che consente di estendere la durata della batteria degli iPhone quando la carica è bassa, riducendo alcune attività in background. In base alle indiscrezioni dei giorni scorsi, Apple starebbe lavorando a una “Pro Mode” per i MacBook destinata ad aumentare le prestazioni dei Mac, a scapito dell’autonomia, del calore generato e di una maggiore rumorosità.

Al momento macOS non ha una modalità di risparmio energetico simile agli iPhone sui propri portatili, ma secondo lo sviluppatore Marco Arment il colosso di Cupertino dovrebbe prendere in considerazione di implementarla.

Arment ritiene che sarebbe una buona idea dopo aver provato Turbo Boost Switcher Pro, un’app che permette di disabilitare il Turbo Boost delle CPU Intel. Lo sviluppatore afferma che così facendo ha prolungato l’autonomia del suo MacBook Pro da 16 pollici di circa il 30-50%, il che è davvero impressionante.

In questa modalità, il picco di consumo della CPU diminuisce del 62%, e di conseguenza cala anche la temperatura. Con il Turbo Boost disabilitato, il notebook è rimasto fresco per molto tempo e le ventole non hanno mai raggiunto livelli di rumorosità fastidiosi.

La cosa migliore è che, nonostante la riduzione della potenza di calcolo, la modalità a basso consumo non ha rallentato eccessivamente il MacBook. Sfortunatamente, Turbo Boost Switcher Pro funziona usando una vecchia estensione del kernel che molto probabilmente non sarà supportata nella prossima versione di macOS.

Vai alla Fonte

Redazione

Rispondi