Cronologia telefono su Android: quando è utile o da cancellare

Cronologia telefono su Android: quando è utile o da cancellare

Chi utilizza un dispositivo Android sa che configurare un account Google è un aspetto dal quale non è praticamente possibile prescindere. Così facendo, però, almeno per impostazione predefinita, buona parte delle attività che si svolgeranno con il proprio dispositivo mobile saranno automaticamente salvate all’interno di tale account.

In alcuni casi ciò è sicuramente una buona cosa: le attività di sincronizzazione configurate su Android permettono di mantenere ad esempio sempre aggiornati dati personali su tutti i dispositivi in uso: portandosi nella sezione Account delle impostazioni di Android si possono ad esempio sincronizzare calendario, contatti, dati relativi all’attività sportiva (Google Fit), documenti, file su Drive, posta elettronica di Gmail, le note di Google Keep e così via. È un aspetto utilissimo che permette di effettuare modifiche, ad esempio, su PC desktop, notebook, su un tablet o su qualunque altro smartphone e avere la certezza di disporre dei dati sempre aggiornati quando si è lontani da casa o dall’ufficio.


Inoltre, proprio grazie alla sincronizzazione, quando si cambia dispositivo Android e se ne configura uno nuovo, si possono trovare tutti i propri dati lì ad aspettarci, pronti per essere utilizzati: Clona telefono: le strategie per copiare i dati da un dispositivo all’altro.

Quando si parla di cronologia telefono, però, ci si riferisce all’abilità del browser e del sistema operativo di memorizzare tutte le informazioni sui siti web visitati dall’utente e le operazioni da questi compiute online (i.e. Vai alla fonte

Redazione

Rispondi